Festival diving

Il Festival Diving è un evento nuovo nel panorama delle iniziative di sensibilizzazione e promozione dei temi del mare. Rilevare/rivelare il mondo silenzioso, la morfologia invisibile ai più, per estendere la percezione di questo spazio vitale, per conoscere, confrontarsi e raccontare storie di mare, sollecitare la valenza del Paesaggio Marino come bene culturale rivelato, percepito e interpretato grazie alle opportunità di contatto diretto ed esperienza profonda offerte dalle attività diving.

Programma Turistico 

Golfo dell'Asinara

Il programma non riporta le sessioni di aggiornamento per istruttori organizzate collateralmente alle attività turistiche e alle immersione aperte a tutti. Le sistemazioni sono a Stintino, nei pressi della spiaggia della Pelosa.

Primo giorno

Ritrovo dei partecipanti in hotel, sistemazione nelle camere e brindisi di ben venuto. Ore 16.00. Stintino Mut (Museo della Tonnara) apertura dei lavori. Saluto delle Autorità. Presentazione del Festival e del programma. A cura dell'Associazione Marevivo, proiezione dei filmati in arrivo dal Festival del Cinema di Venezia - #StopSingleUsePlastic “Non c’è più spazio per fregarsene” per sensibilizzare contro l’uso delle plastiche monouso - #StopMicrofibre “Per il mare ogni lavaggio è una tortura” sul problema delle microplastiche rilasciate dai tessuti sintetici in lavatrice. Conclude la sessione “L'Altro Pianeta” elaborato dall'equipe di Alberto Angela che inquadra e descrive gli ecostemi marini, ruolo ecologico e problematiche correlate alla pesca illegale e all'inquinamento. Ore 18 Chiusura dei lavori. Tempo a disposizione per la visita al Museo della Tonnara. Dopo Cena in Hotel. Lezione di ballo sardo. Pernottamento.

Secondo giorno

Prima colazione in hotel. Trasferimento all'Asinara. Giornata dedicata alle visite dell'isola, per estensione è una dell più grandi del Mediterraneo, che la leggenda vuole come dimora del pirata Berbarossa, nota per essere sede del carcere di massima sicurezza, è stata chiusa al pubblico dalla fine dell'800 sino al 1999. Oggi è Parco Nazionale e Area Marina Protetta con oltre 20 zone di ancoraggio per le immersioni. In queste acque si svolgono le immersioni del Festival Diving. In serata ci imbarchiamo per rientrare sulla terra ferma a Stintino. Cena e pernottamento.

Terzo giorno

Prima colazione tempo a disposizione per relax e libera partecipazione alle attività di animazione in acqua: Sirena in piscina ; battesimo del mare mare antistante la spiaggia della Pelosa . Ore 15.00 Porto Torres presso la sede del P.N dell'Asinara “Tavola rotonda “Il Paesaggio Marino Secondo Me..” Tavola rotonda sui temi del mare. Ore 16.30 Vista alla Basilica di San Gavino, la chiesa romanica più grande e antica della Sardegna proseguimento con la visita del complesso di Monte d'Accoddi considerato a tutt'oggi unico non solo in Europa ma nell'intero bacino del Mediterraneo, tanto singolare da essere accomunato morfologicamente a una ziqgurat mesopotamica. La visita prosegue con le aree funerarie di Su Crucifissu Mannu, scavate su un banco orizzontale di roccia calcarea, comprende almeno ventidue domus de janas (sepolture prenuragiche, chiamate le case delle fate). La vista del Centro storico di Sassari, che costituisce il primo nucleo urbano della città, anticamente delimitato dalla cinta muraria con un itinerario, che si snoda da piazza Sant'Antonio e segue corso Vico, e via via sino alla via Mercato conclude le visite della giornata. Cena in Hotel. Dopo cena . Pernottamento.

Quarto giorno

Prima colazione in hotel. Mattina in relax, presso l'Hotel Roccaruja “I Paesaggi Produttivi” presentazione e degustazione dei produttori dell'artigianato alimentare e delle produzioni enologiche a cura della Confcommercio Nord Sardegna. Ore 14,30 chiusura della manifestazione Impegni e Question Time. Check out e operazioni preliminari. Partenza.

Festival diving

INIZIO 26-Set-2019 16:00
FINE 29-Set-2019 15:00
Data inizio iscrizioni 13-Set-2019 04:00
Disponibili 65
Chiusura iscrizioni 26-Set-2019 12:00
Iscrizioni concluse